I merli

Sine Pagina - I merli Inedito poetico
Immagine di PublicDomainPictures da Pixabay

Inedito poetico di Lucrezia Lombardo

S’odono passi sottili di pesci,
rosse gemme invocano il sole,
tace la salita di pietre
guardiana degli appartati cipressi.

Punte di silenzio –
s’affilano gli occhi
in cerca del principio
che muove il vento.

Custodire
era il sacro compito
a cui abiurammo.

Suonano canti di merli:
con la purezza del loro esistere,
lieti e invisibili,
chiedono perdono ai feriti
che giacciono sulla terra.

Tutto s’appresta
a risanare la cecità,
lotta il filo d’erba
per l’angolo di luce:
promessa di pace
nel cuore dei boschi.

Lucrezia Lombardo, scrive per le riviste letterarie internazionali “Atelier Poesia”, “La Bibliothèque Italienne” ed è responsabile del blog culturale del quotidiano ArezzoNotizie. Insegna Storia e Filosofia e collabora con vari atenei come docente di Storia della filosofia contemporanea. Autrice di libri di poesia, saggistica e narrativa, per la sua produzione letteraria ha ricevuto importanti premi, riconoscimenti, menzioni d’onore e varie menzioni di merito. Alla sua produzione è stata dedicata una tesi di laurea, redatta per la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Firenze. Tra le sue ultime pubblicazioni, Berggasse 19. Una donna di nome Anna Freud (Les Flâneurs Ed.) e la silloge poetica L’approdo dei sogni (Controluna Ed.).

Condividi se ti è piaciuto
Picture of Chi sono

Chi sono

Mi chiamo Antonella Perrotta. Nasco in Calabria la sera che precede il Lammas da madre siciliana e padre calabrese. Osservo, ascolto, leggo, scrivo, amo la Storia e le storie, il narrare e il narrarsi, ma non sopporto il chiasso e il chiacchiericcio. Sono autrice dei romanzi Giuè e Malavuci (Ferrari Ed., 2019, 2022) e di racconti pubblicati in volumi collettanei, blog e riviste. Performer dei miei testi. Fondatrice del blog Sine pagina.
Se ti va, puoi seguirmi sui miei profili social.

antonella perrotta - Sine Pagina

Chi sono

Mi chiamo Antonella Perrotta. Nasco in Calabria la sera che precede il Lammas da madre siciliana e padre calabrese. Osservo, ascolto, leggo, scrivo, amo la Storia e le storie, il narrare e il narrarsi, ma non sopporto il chiasso e il chiacchiericcio. Sono autrice dei romanzi Giuè e Malavuci (Ferrari Ed., 2019, 2022) e di racconti pubblicati in volumi collettanei, blog e riviste. Performer dei miei testi. Fondatrice del blog Sine pagina.

Se ti va, puoi seguirmi sui miei profili social.

Torna in alto